LE COSE DI CUI SI SENTE PARLARE SULLE SOSTANZE CONTENUTE NEI COSMETICI SONO VERE O SONO LEGGENDE?

Spesso e volentieri ci troviamo ad acquistare prodotti cosmetici prendendoli da scafali architettonicamente fascinosi di profumerie e farmacie per soddisfare la nostra esigenza di migliorare l’estetica del nostro corpo.

E più è bello lo scaffale o la confezione del cosmetico e più nella nostra mente si radica la convinzione che tale bellezza possa trasferirsi per una sorta di trasmigrazione magica sulla pelle del nostro viso o rendere le nostre cosce levigate come il vetro del ripiano.

Ma pochi di noi girano la confezione e guardano l’etichetta, ancora meno tra di noi hanno la vista così aguzza da leggere gli ingredienti e veramente pochissimi riescono a distinguere un ingrediente cosmetico dal”altro, la sua funzione e che benefici o danni al nostro corpo può dare.

Ma non solo. Nelle creme o nei trucchi spesso sono presenti dei bollini che in maniera altisonante dichiarano di non avere questa o quella sostanza. Ma chi sa realmente cosa fanno questa e quella sostanza?
Facciamo un po’ di chiarezza con semplicità. Le sostanze che dovrebbero immediatamente farci posare il cosmetico sullo scaffale sono:

  • Sodio Lauril Solfato
  • Petrolati
  • Parabeni
  • EDTA
  • Polietilenglicoli o PEG.

Vorrei soffermami solo per ora sui petrolati e capire da voi quanto vi interessa cosa vi spalmate realmente sulla pelle. In fondo il fumo è ormai consolidato che fa malissimo ma quanti continuano a farlo. Qui però possiamo scegliere. Eccome!

I petrolati sono come dice la parola stessa derivati del petrolio. Conferiscono alla crema un effetto tattile molto piacevole, ma in fondo sono esclusivamente dei sottoderivati di scarto del Gasolio. Questi subiscono per tutta una serie di processi di purificazione l’addizione a sostanze molto nocive per la pelle. Il petrolato, presente nel 90% dei cosmetici occlude i pori della pelle non facendo traspirare in modo fisiologico e se applicato e esposto al sole vi è una diretta correlazione con la nascita di baseliomi o piccoli nevi, precursori di malattie cutanee anche gravi quali i tumori

Che dire? Basta girare solo la confezione e leggere “PETROLATUM” “PETROLATI” o “PARAFFINUM LIQUIDUM” e ragionarci un po’.

Magari la crema o il cosmetico a fianco non li ha!